le cucine italiane il molise

Le cucine sono il posto più gustoso per scoprire la bellezza del nostro Paese.

Oggi il nostro viaggio, dopo la Sardegna, la Sicilia e l’Abruzzo, fa tappa in una delle regioni italiane più piccole e sottovalutate: il Molise. La cucina tipica molisana è robusta, ricca, caratterizzata da sapori autentici e offre una varietà di prodotti, tra i quali sono soprattutto quelli della terra a farla da padrone. Formaggi, salumi, verdure, pasta e carne sono gli elementi caratterizzanti di un pranzo in Molise. Scopriamo di più.

Le cucine italiane: formaggi e salumi in Molise

La tradizione casearia molisana è antica e ricca. Assaggiate il Caciocavallo di Agnone, prodotto fin dai tempi della Magna Grecia e da mangiare grigliato, il Caprino di Montefalcone del Sannio, che invecchia utilizzando il cascerasche appeso al soffitto, il formaggio di Pietracatella, stagionato nelle mogie (grotte di tufo tipiche della zona), oppure la Manteca, con il suo cuore di ricotta o burro. Per quanto riguarda i salumi,  provate il Capofreddo, un insaccato fatto con gli scarti del maiale, il Vrucculare, un guanciale molto diffuso in Molise, la Salsiccia di Fegato, fatta asciugare vicino ad un camino, la Signora di Conca Casale, salume destinato nell’antichità alla ricca borghesia, e la Soppressata del Molise, prodotto a mano come tradizione vuole.

Le cucine italiane: i prodotti della terra in Molise

I tartufi molisani sono famosi e sono di vari tipi, da quello bianco a quello uncinato, passando per lo scorzone, e vengono utilizzati in diversi piatti, dai primi ai dolci. Altro prodotto tipico della terra molisana sono i pomodori gialli invernali, dal sapore succoso. La patata lunga di San Biase, viene coltivata solo nel piccolo comune montano di San Biase e deve la sua qualità al clima fresco e al terreno in cui viene coltivata. Provatela lessa, al forno o con le testine d’agnello, una delle specialità del Molise.

Le cucine italiane: i primi piatti in Molise

I cavatelli sono nati in questa piccola regione e poi sono stati adottati da molte regioni del Meridione. Si racconta che furono inventati per soddisfare i desideri culinari dell’imperatore Federico II di Svevia. Solitamente vengono conditi con il ragù, con i cardoncelli o con la Ventricina di Montenero. Anche i fusilli nascono in Molise, dove vengono condivi con sugo di carne di agnello o con un sugo di carni miste. Infine ci sono i maccheroni crioli, un formato di pasta tipico delle feste, il cui nome deriva dai lacci delle scarpe che i pastori utilizzavano durante l’inverno e la cui forma ricordano. Sono simili ai maccheroni alla chitarra e vengono conditi con il sugo di maiale, il ragù di carne di pecora o di papera. A Natale vengono preparati con il baccalà e le noci. E voi conoscete il Molise e la sua cucina? Avete visitato questa piccola regione? Vi è piaciuta? Raccontatecelo nei commenti. Contattateci per scoprire le nostre migliori proposte. Se, inoltre, volete essere sempre aggiornati sulle nostre novità e sulle nostre migliori offerte seguiteci su Facebook e iscrivetevi alla nostra newsletter, riceverete uno sconto di 50€ sul vostro prossimo viaggio.