golfo del quarnaro

Golfo del Quarnaro: una meta tutta da scoprire per l’estate.

Il Golfo del Quarnaro, situato tra l’Istria e la Dalmazia, sta vivendo un momento di popolarità dovuta, oltre che alla sua bellezza, al fatto che la sua città principale, Rijeka, l’antica Fiume, è stata designata come Capitale Europea della Cultura per il 2020.

Rijeka, però, non è l’unica attrattiva di questo tratto di costa croata.

L’entroterra montuoso e l’infinità di isole che fanno parte del Golfo del Quarnaro custodiscono antiche città murate, castelli abitate da leggende, spiagge bellissime e riserve naturali ricche di fascino.

Vediamo, quindi, cosa non perdere.

Golfo del Quarnaro: il Castello di Trsat

Questa fortezza è, senza ombra di dubbio, una delle attrazioni più importanti di Fiume.

Domina dall’alta la città e dai suoi bastioni si può ammirare un panorama mozzafiato che abbraccia Fiume e le isole del Golfo.

La fortezza deve il suo aspetto attuale ai lavori di ristrutturazione del 1824, quando furono introdotti al suo interno elementi di design Biedermeir e quando fu costruito il mausoleo ispirato all’Antica Grecia con i caratteristici basilischi a guardia dell’ingresso.

Nei pressi del Castello di Trsat non perdete l’occasione di visitare la Chiesa di Nostra Signora di Trsat.

Leggenda vuole che gli angeli che stavano trasportando la casa della Madonna da Nazaret a Loreto qui si fermarono a riposare, per qualche anno, prima di ripartire per la località marchigiana.

Golfo del Quarnaro: gli elfi a Cres

Cres è la seconda isola più grande del golfo.

L’isola è caratterizzata dalla presenza di ampie zone di foresta che tradizione vuole essere abitate da elfi.

Elfi, o meno, i turisti sono colpiti dalla semplice bellezza delle antiche case di pietra dei borghi dell’isola, come Lubenice e Beli, dove potersi rilassare nelle spiagge nascoste e protette dalle alte scogliere che tengono lontane le masse di turisti.

Se amate il mistero, invece, avventuratevi nelle città fortificate di Cres o Osor, ricche di chiese e case costruite dai Veneziani.

Golfo del Quarnaro: Rab, la città felice

L’imperatore Augusto definì Arba, l’antica Rab, Felix, felice e fortunata.

Ancora oggi in città regna un’atmosfera allegra con feste, concerti di pop star, DJ e musicisti classici.

La città, inoltre, è sede di una particolare fiera in stile medievale che attira ogni estate numerosi turisti da tutto il mondo.

Golfo del Quarnaro: il gusto di Volosca

Tra Rijeka e Opatija, località turistica dell’età austro-ungarica, si trova Volosca, villaggio di pescatori che negli anni è diventato una delle mete culinarie più visitate delle Croazia.

È il pesce, chiaramente, a essere protagonista della cucina locale, accompagnato da elementi tipici della vicina Istria, come l’olio d’oliva di qualità superiore, i tartufi freschi e l’asparago selvatico.

Golfo del Quarnaro: il lungomare di Lošinj

Lošinj è un’isola lunga e stretta ma ricca di spiagge popolari e città piene di storia.

Nella parte orientale dell’isola si trova la riserva marina che fornisce un rifugio sicuro per i delfini dal naso a bottiglia.

Mali Lošinj, d’estate, è frequentata da numerosi turisti che si godono il bellissimo lungomare pieno di ristoranti, bar, hotel e maestosi edifici risalenti al periodo veneziano.

Volete organizzare la vostra vacanza nel Golfo del Quarnaro? Veniteci a trovare e organizzeremo il vostro viaggio dei sogni.

Se, inoltre, volete essere sempre aggiornati sulle nostre novità e sulle nostre migliori offerte seguiteci su Facebook e iscrivetevi alla nostra newsletter, riceverete uno sconto di 50€ sul vostro prossimo viaggio.

Buon viaggio a tutti