Non è un caso che Budapest sia definita, la “Parigi dell’Est”. La città ha molti tratti in comune con la capitale francese. Alcuni scorci riportano subito alle vedute di Parigi: c’è un fiume, che taglia la città, e c’è una collina simile a Montmartre su cui godersi il panorama su tutta Budapest.

Ma Budapest ha una propria identità.

Oggi Sguardi dal Mondo stila una lista di luoghi da non perdere a Budapest:

Budapest, la Parigi dell’est: Il Quartiere di Buda a Budapest

Il quartiere di Buda è stato il primo nucleo della città di Budapest. Su questa collina e tra le mura del Castello vennero a rifugiarsi gli abitanti di Pest quando ormai gli attacchi dei mongoli divennero insostenibili. Distrutta nel 1945 e ancora una volta tirata su, oggi è sede del Palazzo Reale, della Chiesa di Mattia e di alcuni scorci molto belli.

Budapest, la Parigi dell’est: Il Museo di Belle Arti di Budapest

Il Museo di Belle Arti di Budapest non ha nulla da invidiare ai grandi musei del mondo. Il Museo è diviso in sei grandi sezioni: antichità greco-romane, collezione egizia, sculture, stampi e disegni, la galleria dei Maestri antichi e quella dei maestri contemporanei.

Budapest, la Parigi dell’est: I bagni termali di Budapest

I romani avevano una speciale predilezione per le terme: e non si fecero scappare l’occasione di un bagno caldo nelle sorgenti di Budapest. Fondarono “Aqiuncum” con delle grandiose terme, di cui ancora oggi si possono vedere i resti in diversi posti di Óbuda. Da allora, Budapest è sempre stata una città termale e non ha perso questa sua caratteristica anche quando è diventata una metropoli: oggi è l’unica capitale europea con le terme e nel 1934 ha ottenuto l’appellativo di “città termale”.

Vuoi scoprire di più? Vienici a trovare e organizzeremo il tuo viaggio Budapest, la Parigi dell’Est. Se, inoltre, vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre novità e sulle nostre migliori offerte seguici su Facebook e iscriviti alla nostra newsletter, riceverai uno sconto di 50€ sul vostro prossimo viaggio.